Glossario

Glossario

A Strasburgo, la gastronomia non è solo arte di vivere bene, è cultura forte di secoli di tradizione in continuo rinnovamento e alimentata dal talento dei grandi chef e dal dinamismo di tutti i ristoratori.

Choucroute, baeckeoffe, tarte flambée, spaetzle, foie gras... le specialità tradizionali si degustano in particolare nei winstubs, specie di taverne dall'atmosfera accogliente e conviviale. Strasburgo è rinomata per centinaia di ristoranti e birrerie aperti alle nuove tendenze e alle cucine etniche.

 

Alsazia
L'Alsazia è terra di alta cucina e patria di innumerevoli specialità. Il genio della cucina alsaziana consiste nel saper adoperare gli ingredienti più semplici (uova, patate, cavoli, ecc.) per creare veri e propri capolavori. È una cucina di origine contadina "imborghesita" da creazioni deliziose quali il foie gras, il pâté in crosta e la pasticceria, senza tradire la sua essenza.

Birra
I birrai alsaziani erano riuniti in corporazione già nel 1268! E oggi la loro passione per la birra è la stessa di allora. Più della metà della birra consumata in Francia viene infatti prodotta in Alsazia.

Bibeleskäs
Questo formaggio fresco contadino viene servito con patate saltate. C'è chi lo preferisce su un letto d'aglio, di prezzemolo, di erba cipollina o di cipolla.

tn bredle - CRTA MeyerBredele
I dolcetti di Natale annunciano la più magica delle feste. E siccome l'innovazione qui è tradizione, hanno tante forme e aromi quante sono le stele del cielo.

 Picto bretzel 1Pretzel
Questo salatino a forma di cuore è il simbolo dei panettieri fin dal XIV secolo. La sua origine è tanto lontana quanto misteriosa.

 

Baeckeoffe
Pasticcio di patate stufate nel vino bianco alsaziano che associa tre tipi di carne: maiale, manzo e montone. Viene cotto in un piatto speciale sigillato da una pasta salata.

Carpe ("carpa")
Allevata negli stagni fin dal XII secolo, viene degustata in vari modi, fra cui le ricette della cucina tradizione ebraica.

Choucroute
Il cavolo grattugiato e messo a salamoiare nelle botti, una volta era l'unica verdura invernale. La choucroute, piatto forte della gastronomia alsaziana, viene consumata in tutte le stagioni, guarnita da salumi o, in versione "light", pesce.

Civet ("salmì")
La lepre e il coniglio trovano in da questa salsa marinata nel vino il condimento perfetto. Come contorno: spätzle, nouilles pasta all'uovo o pflüte (polpettine di patate).

Flammekueche o Tarte flambée
Per molti ristoranti di campagna rappresenta praticamente l'unica scelta. E' una pasta sottile ricoperta di panna, cipolle e lardelli e servita su di un tagliere di legno. È una specie di pizza che si divide fra i convitati e si mangia con le dita. È inutile ordinare il bis: ve ne portano fino a che non dite stop.

Fleischschneke
I fleischenschneke ("girelle di carne") vengono preparati mettendo della carne su uno strato di pasta che viene arrotolata, tagliata e bollita nel brodo. Ecco un altro tesoro il cui segreto è custodito dalla cucina alsaziana.

Foie gras
Il pâté de foie gras d'oca è stato inventato dal cuoco strasburghese Jean-Pierre Clause intorno al 1780, ma un valido contributo era stato dato dai Romani, per aver introdotto il bel volatile in Alsazia, e dagli ebrei, esperti nell'arte dell'ingrassaggio e della conservazione del fegato, che avevano portato con sé dopo la fuga dall'Egitto.

tn Kougelhopf - Philippe de RexelKougelhopf
Simbolo dell'Alsazia a tavola, questo dolce briosciato ha una forma particolare che invita alla condivisione. Dolce o salato, viene assaporato con uvetta e mandorle, o in versione salata con lardelli e noci.

KnackPicto knack
Queste salsicce devono il proprio nome allo schiocco che producono sotto i denti ("knacken" in tedesco). Sempre presenti sulla choucroute, le knack sono l'ospite d'onore di tutte le feste di paese.

Lewerknepfle (polpette di fegato)
E un piatto delizioso che esprime bene lo spirito della "cucina della nonna", che sfrutta le frattaglie con creatività.

Männele ("omino")
Brioche a forma di omino che viene fatta a dicembre intorno alla festa di S. Nicola. In Alsazia, tutti i momenti importanti del calendario corrispondono a un dolce particolare.

Matelote
Tranci di pesci d'acqua dolce assortiti, arricchiti da una crema al Riesling e serviti con nouilles.

Munster
L'invenzione di questo formaggio è attribuita all'abbazia di Munster e risalirebbe al 1339 circa. Il suo odore forte non ha niente a che vedere con il sapore, delicato e gustoso. Il munster si gusta freddo o fuso sulle patate.

Navets salés ("rape salate")
Sono rape bianche tagliate in grosse strisce e messe in salamoia come la choucroute. È un piatto invernale che accompagna lo zampetto o le salsicce.

Pâtes ("pasta")
Per secoli si è creduto che gli inventori della pasta fossero gli Alsaziani (quando ancora non si conoscevano i Cinesi). Una cosa è certa, la pasta alsaziana, ricca di uova, è unica al mondo.

PasticciniPicto patisserie
Gli alsaziani vanno pazzi per i pasticcini. Le creazioni contemporanee a base di mousse di frutta si sposano benissimo con quelle classiche: crostate di frutta o al formaggio, brioches, meringhe glassate, ecc...

Presskopf
Del maiale non si butta niente, dice il proverbio. Questo pâté, anche conosciuto come "fromage de tête" ("formaggio di testa") ne è l'esempio più lampante.

Quetsche ("susina")
La prugna, che nel Sud della Francia si fa seccare, qui ha un altro destino: viene gustata nelle torte, nelle marmellate o nei distillati.

Raifort ("rafano")
Il rafano, letteralmente "radice forte", è una pianta della famiglia della senape. È un condimento che accompagna perfettamente con il suo sapore deciso la carne da lesso.

Roïgebradeldi
I roïgabrageldi fanno parte del pasto montanaro servito negli agriturismi dei Vosgi. Sono patate cotte a fuoco lento con cipolle e lardelli, a riprova che anche con gli ingredienti più semplici, la cucina può raggiungere vette inaspettate.

Salade de pommes de terre ("insalata di patate")
Servita fredda o tiepida, quest'insalata ben condita accompagna knack, prosciutto o spalla affumicata.

Spätzle
Pasta grossa e irregolare che in altri tempi si faceva in casa. Accompagna perfettamente la lepre in salmì o il coq au vin.

Torta di cipolle
E' un tipico stuzzichino da birreria servito in tutti i winstub. Per le buone forchette fa da antipasto, per gli altri è un delizioso piatto unico.

Tourte ("pasticcio")
La tourte vigneronne ("pasticcio del vignaiolo") è uno dei piatti serviti negli agriturismi. È fatta di carni marinate e messe in una pasta sfoglia, spesso con l'aggiunta di una goccia di Riesling: una vera delizia.

Schnaps (acquavite)
L'acquavite spesso conclude un buon pasto. Può essere a base di fragole, lamponi, prugne, mirabelle, susine, ciliegie, pere o gewurtztraminer. Dallo schnaps nasce la "Schnapsidea": termine grazioso che designa l'idea geniale e bislacca che cambierà il mondo.

Vin chaud ("vin caldo")
Con i suoi effluvi inebrianti che sanno di cannella e di spezie, è il re dei mercatini di Natale.

Vini alsazianiPicto vin
L'Alsazia è una grande regione vinicola. I suoi vini "DOC" sono conosciuti per i loro ceppi; ce ne sono 7: Gewurztraminer, Moscato, Pinot bianco, Tokay Pinot Grigio, Pinot Nero, Riesling e Sylvaner. Apprezzati in tutto il mondo, questi grandi bianchi fruttati e leggeri si degustano all'aperitivo e accompagnano a meraviglia la choucroute o il pesce.

Wädele
Piccolo zampetto o spalla di maiale che si serve spesso con la choucroute. È il piatto tipico dei winstub.

Winstubs
Locande che fanno da bere e da mangiare, famose per la loro convivialità. La cucina è tradizionale e l'atmosfera spesso eccezionale.

Copyright © 2017 Office de tourisme de Strasbourg et sa région

Réalisation : DN Consultants   Créé par DN Consultants
Strasbourg Pass - Informations