1-2-3 giorni a Strasburgo

Trascorrete qualche giorno a Strasburgo e cercate idee per gite e visite? Ecco alcuni suggerimenti per non perdere l’essenziale… Buon soggiorno a Strasburgo!

Primo giorno a Strasburgo…

Se restate solo un giorno a Strasburgo, non mancate la visita del centro storico della città, della cattedrale alta 142 metri, gioiello dell’architettura religiosa, della Petite France, con i vicoli stretti, le case con le facciate a graticcio del XVI e del XVII sec., i canali … La "Grande-Ile" e la Neustadt sono iscritte nel Patrimonio mondiale dell'UNESCO.

Strasbourg vue aérienne

Per accompagnarvi nella vostra visita, potete noleggiare le audioguide presso l’Ufficio del Turismo di Strasburgo e della Regione.

Durante la passeggiata, avrete inoltre occasione di ammirare la cattedrale Notre-Dame, la Maison Kammerzell, il Palais Rohan, piazza del Marché-aux-Poissons, piazza del Marché-aux-Cochons-de-Lait, rue du Vieux-Marché-aux-Poissons, il ponte del Corbeau, piazza Gutenberg con la statua di Gutenberg, il palazzo della Camera del Commercio e dell’Industria, le vie des Tonneliers, de l'Epine, des Dentelles, des Moulins oppure du Bain-aux-Plantes, la chiesa San-Tommaso, i Ponti Coperti, la Diga Vauban, l'ENA (scuola nazionale dell’amministrazione), il molo Saint-Nicolas e la chiesa omonima.

Di ritorno ai piedi della cattedrale, partite all’assalto dei suoi 332 gradini. La salita sulla piattaforma vi dispiegherà una vista panoramica sulla città e sulla pianura renana.

Cathédrale de Strasbourg

Questa salita vertiginosa vi ha fatto venire fame? Ancora un po’ di pazienza… poiché alle 12:30 in punto potrete vedere il balletto degli automi del celebre Orologio Astronomico della cattedrale, capolavoro realizzato tra il 1571 e il 1574, il cui meccanismo è stato rifatto nel 1842.

Dopo un pranzo tradizionale in una winstub alsaziana, godetevi una visita commentata lungo il fiume per scoprire Strasburgo vista dall'Ill. Il battello vi porterà dal centro storico al quartiere europeo, passando dalla Neustadt.

E per finire la giornata, perché non visitare uno dei numerosi musei della città di Strasburgo che avrete certamente osservato durante la vostra passeggiata mattutina: il Museo dell’Opera Notre-Dame, i tre musei del Palais Rohan (Museo Archeologico, Museo delle Belle Arti e Museo delle Arti decorative), il Museo Storico, il Museo Alsaziano oppure ancora il Museo di Arte moderna e contemporanea.

Secondo giorno a Strasburgo…

Per il vostro secondo giorno a Strasburgo, vi proponiamo di andare verso piazza Broglie prima di percorrere il quartiere imperiale tedesco alla scoperta di un altro volto della capitale alsaziana, lontano della case con le facciate a graticcio e dalle strette stradine… Edificata dopo la guerra del 1870 dall’Imperatore tedesco che aveva fatto diventare Strasburgo la capitale del Reichsland di Alsazia-Lorena, la Neustadt ("città nuova") contrasta con il centro storico della città e il suo intrico di vicoli.

Place de la RépubliqueQuesta parte della città è attraversata da ampi viali, l'avenue della Marseillaise con il Museo Tomi Ungerer - Centro internazionale dell’Illustrazione, boulevard de la Victoire in cui hanno sede il Museo Zoologico e i Bagni municipali, oppure ancora l’avenue de la Paix con la Sinagoga. La piazza più emblematica del quartiere è place de la République, un tempo Kaiserplatz, che ne era il centro politico e amministrativo. Tutt'attorno si ergono imponenti e prestigiosi edifici dall’architettura "prussiana": il Palazzo del Reno, la Prefettura, la Biblioteca nazionale universitaria, il Teatro nazionale di Strasburgo; non lontano da lì, la chiesa San-Paolo (place du Général Eisenhower), il Palazzo Universitario (place de l'Université), la Casa della Radio e della Televisione (place de Bordeaux)…

Voglia di rilassarvi? Andate incontro al mondo vegetale percorrendo i viali del Giardino Botanico (rue Goethe), che ammalierà anche i più giovani, oppure seguite i laboratori di risveglio scientifico o gli spettacoli per bambini proposti dal Museo Zoologico e dal Planetario (rue de l'Observatoire).

Dopo il pranzo in uno dei numerosi ristoranti di Strasburgo, immergetevi nel quartiere europeo...

I fondatori dell’Europa volevano dare un simbolo forte di riconciliazione tra i popoli. Ecco perché Strasburgo è una delle rare città del mondo ad accogliere istituzioni internazionali pur non essendo la capitale di uno Stato. Questa vocazione europea acquisita sin dalla fine della Seconda Guerra Mondiale ha portato alla creazione di un vero e proprio quartiere europeo in città: Parlamento europeo, Palazzo dell’Europa, Palazzo dei Diritti dell’Uomo, Agora, Farmacopea europea, edifici Winston Churchill, Salvador de Madariaga e Pierre Pflimlin, oppure ancora Lieu d'Europe. La sede di ARTE poi è vicinissima.

Potete scaricare gratis l’audioguida Zevisit.

Potrete inoltre approfittare di questa gita per rigenerarvi nel Parco dell'Orangerie, polmone verde della città, a due passi dalle istituzioni europee. Questo parco di 26 ettari è il luogo ideale per una passeggiata in famiglia: piccolo zoo, mini fattoria, allevamento di cicogne, area giochi e con la bella stagione gelati, gaufre e altre delizie incanteranno i bambini.

Terzo giorno a Strasburgo…

Perché non fare un giretto dai nostri vicini tedeschi? Ci potrete andare in tram o noleggiando una bici.
Lato francese, passeggiate nel
Giardino delle due Rive prima di valicare il Reno percorrendo la magnifica passerella, progettata dall'architetto Marc Mimram come un trait d'union tra la Francia e la Germania.

Sull’altra sponda del Reno vi è la cittadina tedesca di Kehl, con cui Strasburgo ha intessuto strette relazioni e moltiplicato le partnership. Questi legami non sono soltanto politici o istituzionali, ma ben presenti anche nella vita quotidiana degli abitanti delle due città che ormai sono abituati a passare da una sponda all’altra…

Passerelle Mimram

Lato tedesco, non indugiate a salire in cima alla Torre panoramica per godervi a pieno uno splendido panorama.

A Kehl, potrete inoltre vedere la Maison Weinbrenner (Hauptstrasse), la Villa Schmidt (Ludwig-Trick-Strasse), l’Hanauer Museum (Friedhofstrasse), l’Handwerks-Museum (Oberdorfstrasse), l'Heimatmuseum (Landstrasse), fare un po’ di shopping oppure ancora godervi la piscina all'aperto (Schwimmbadstrasse).

Dopo pranzo, vi resteranno ancora tante cose da scoprire … Voglia di continuare le visite culturali nella capitale alsaziana con la visita di un museo, una passeggiata in uno dei numerosi quartieri della città che non avete ancora avuto l’occasione di ammirare? Voglia di vedere i numerosi negozi? Oppure voglia di relax?
A Strasburgo, tutto è possibile…

Copyright © 2017 Office de tourisme de Strasbourg et sa région

Réalisation : DN Consultants   Créé par DN Consultants
Strasbourg Pass - Informations